Come realizzare Video Corsi da vendere on-line

Per chi lavora nel settore della formazione la vendita di Video Corsi rappresenta una risorsa importante, consentendo una diffusione più ampia rispetto al solo pubblico in aula.

Non è però per niente facile realizzare un Video Corso di qualità, bisogna per prima cosa liberarsi dai luoghi comuni, evitando come la peste l’improvvisazione.

Se sei uno di quelli che pensa di poter realizzare un Video Corso solo cliccando play nella telecamera, allora è meglio che leggi questo articolo prima di commettere sbagli irrimediabili.

La differenza tra il pubblico in aula e quello a casa

L’errore più grave che si commette è quello di pensare che sia sufficiente registrare l’audio inserendo nel video delle schermate informative, oppure che basti registrare il video degli interventi per ottenere un prodotto pronto alla vendita.

Toglitelo dalla testa!

Le cose non stanno proprio così, questo perché c’è una grande differenza tra le esigenze del pubblico in aula e del pubblico a casa.

L’utente che è in aula è come lo spettatore in teatro, l’utente che è a casa, è invece paragonabile allo spettatore di un programma televisivo.

Entrambi hanno esigenze diverse.

In teatro si punta a focalizzare l’attenzione sui movimenti degli attori, con ritmi più lenti e minimi cambi di scena; in TV, invece, si punta ad osservare la dinamicità nel cambio dell’immagine, si vuole avere sempre qualcosa di chiaro e leggibile davanti, ma sempre in continua evoluzione.

Si tratta di due tipologie di target differenti, per questo il video non può essere inteso come una banale ripresa dell’intervento del relatore/docente, ma è molto di più, deve creare ritmo e interesse, integrando i tanti aspetti che caratterizzano un corso di formazione.

Se non hai la minima idea di come si procedere per creare un video di grande impatto te lo spieghiamo noi.

Come creare un video dinamico e accattivante

Per creare un Video Corso di qualità devi cercare di raccogliere più contenuti possibili (video, immagini, audio etc..), che andrai ad integrare successivamente in fase di montaggio.

Per prima cosa piazza una telecamera con operatore dedicata solo al relatore (dopo che hai preparato e programmato una bella scaletta dell’intervento), e registra l’intero intervento per tutta la sua durata (spiegheremo in un altro post come realizzare riprese davvero accattivanti).

Quindi piazza un’altra telecamera (anche fissa) sul pubblico in aula, indispensabile per mostrare spostamenti, dettagli, piccoli episodi che caratterizzano il corso, e che in fase di montaggio daranno quel tocco di dinamismo in più alla visione, senza distogliere l’attenzione dal contenuto principale.

Spesso infatti vedere sempre le solite immagini “fisse” fa venire il latte alle ginocchia, rendendo più pesante e meno fluida la visione del Video Corso.

Alla registrazione di queste due telecamere devi aggiungere la registrazione delle slide, cioè devi trasformare con un software le slide del relatore in un flusso video, esattamente con la stessa sequenza e durata che ha adoperato il relatore in aula.

In fase di montaggio avrai la possibilità, in base al momento e all’argomento, di montare tutte le sorgenti video che hai realizzato creando un video dinamico e molto più interessante.

Ecco le 4 sorgenti video che potrai alternare nel tuo filmato:

4-soluzioni-di-montaggio-del-videocorso1

 

Fai attenzione! Uno degli errori che non devi commettere è quello di creare inquadrature dove è presente sia le immagini dei proiettori che il relatore.

Si tratta di soggetti che hanno esigenze di luce completamente differenti e da un punto di vista di comunicazione uno esclude l’altro, come questa immagine:

proiettore-e-ralatore

Fai dello spettatore quello che vuoi

Il segreto di un video di successo è la capacità di tenere alta la tensione e l’interesse per tutta la durata, se dopo pochi minuti dalla visione sono già stufo non andrò mai a vedere la fine del video, a meno che non abbia un buon motivo per farlo.

La televisione è un ottimo modello da cui prendere spunto, se ci fai caso un qualunque programma televisivo prima della pausa pubblicitaria accade qualcosa di inaspettato.

La pubblicità accresce l’attesa e il desiderio di vedere come va a finire e porta il telespettatore a non cambiar canale.

Lo stesso devi fare con il tuo Video Corso, svela alcuni aspetti interessanti, spunti informativi, tool o risorse all’avanguardia che saranno affrontati durante il corso, insomma fai crescere la curiosità e “costringi” il tuo spettatore a guardare il corso sino alla fine.

In fondo realizzare un Video Corso è come scrivere una sceneggiatura, devi creare ritmo e interesse, usando tutti i mezzi a tua disposizione per lasciare il tuo pubblico incollato allo schermo.

Realizzare una scaletta dettagliata degli interventi dei relatori/docenti nel corso ti permetterà di creare dei momenti di attesa, tenendo alta l’attenzione dell’utente all’ascolto e alla visione.

Non devi Mai e poi Mai lasciare totale libertà al relatore/docente.

Tu hai un programma e quello deve essere rispettato, nei tempi e nelle modalità che hai stabilito, solo così si ottiene un video fluido, senza tempi morti che farebbero addormentare anche l’utente più interessato: se commetti questo sbaglio poi non lamentarti se i tuoi Video Corsi non si vendono.

Un corso formativo è anche svago

Se vuoi realizzare un Video Corso davvero completo non devi concentrarti solo su quello che succede durante il corso.

Preoccupati di “raccontare” l’ambiente dove il corso è stato realizzato, mostra un po’ di “dietro le quinte” e i momenti che anticipano l’inizio dell’evento.

Il cinema per esempio ci insegna molto da questo punto di vista, i backstage infatti sono il mezzo più potente per la promozione del film, lo sapevi?

I video dei preparativi, di quello che succede fuori onda, degli episodi divertenti, delle interviste con i relatori/docenti e con i partecipanti, danno valore al tuo corso, accrescendo l’interesse e la curiosità di chi sta valutando l’acquisto.

E dopo che ho venduto?

Se pensi che il lavoro sia finito solo dopo che l’utente ha acquistato il corso sei completamente fuori strada!!!!

Devi continuare a mantenere un contatto con chi ha acquistato, chiedi un feedback sul corso, una recensione, un parere su cosa gli è piaciuto e su cosa no, fagli compilare un piccolo questionario valutativo, insomma fagli capire quanto è importante per te il suo parere.

Il modo migliore per far conoscere un Video Corso è infatti sfruttare al massimo il passaparola tra coloro che hanno acquistato il corso, per questo motivo devi cercare di coinvolgerli il più possibile, magari realizzando anche Webinar appositamente dedicato a loro.

I feedback positivi non si ottengono naturalmente dal nulla, devi puntare sempre alla qualità del video, maggiore sarà infatti la soddisfazione di chi acquista maggiore sarà la possibilità di ottenere un riscontro positivo.

Realizzare un Video Corso dinamico, coinvolgente, capace di trasmettere le emozioni che può vivere solo chi partecipa di persona ad un evento, vuol dire valorizzare al massimo il proprio lavoro, ottenendo quella credibilità fondamentale per chi lavora nel settore della formazione.