Registrare l’evento in diretta Live o fare la post-produzione?

Quando si realizza una produzione video di un evento, avere una buona registrazione di tutti i contenuti proposti permette di aumentare le potenzialità di diffusione, realizzando per esempio video destinati alla vendita.

Non tutte le registrazioni video sono uguali però, a seconda degli obiettivi e dello strumento utilizzato per raggiungere il proprio target cambiano infatti le esigenze e con esse le modalità utilizzate.

Abbiamo principalmente due tipologie di registrazione:

  • la prima è quella che registra tutta la diretta live e che consente di avere subito a disposizione un prodotto finito, pronto all’uso;
  • la seconda invece consiste nel registrare separatamente tutti i vari contenuti per essere montati successivamente in fase di post-produzione.

Se stai organizzando un evento probabilmente arriverai a chiederti quale sia la scelta migliore tra queste due modalità di registrazione, per questo motivo voglio darti alcune dritte che ti saranno sicuramente utili.

Tieni sempre conto che la scelta non dipende solo da un fatto economico ma dal risultato finale che vuoi ottenere.

Registrazione della diretta Live

Per prima cosa cerchiamo di far chiarezza su cosa si intende per registrazione della diretta live.

Durante lo svolgimento di un evento come un convegno, un corso o una conferenza, viene proposta contemporaneamente una grande mole di contenuti: slide, video, immagini, audio, interventi del relatore etc…

Tutti questi contenuti possono essere sincronizzati in tempo reale e trasmessi in diretta Live Streaming oppure, come accennato prima, registrati così come vengono proposti durante l’evento.

In pratica tutti i flussi video, provenienti dalle telecamere e dai computer, vengono visualizzati immediatamente attraverso un apposito mixer video il video così ottenuto è completo e non necessita di montaggio.

Il vantaggio di realizzare una registrazione della diretta Live è evidente: si può avere subito dopo la conclusione dell’evento un buon video pronto alla diffusione.

Un po’ come vedere una partita di calcio in televisione che, a prescindere che sia in diretta o meno, alterna inquadrature larghe, strette, il primo piano, il replay.

Si tratta della soluzione migliore per chi vuole ottimizzare i risultati mettendo in breve tempo a disposizione video esclusivi dell’evento a pochi giorni dalla conclusione.

Sappiamo infatti quanto influisce sul tasso di vendita il tempo trascorso dalla fine dell’evento, più tempo passa meno presa si ha sul pubblico potenziale, che riterrà i contenuti offerti ormai vecchi.

Immagina di vedere una partita della tua squadra del cuore giocata dieci giorni prima solo perché c’è voluto tanto tempo per il montaggio? È evidente che perde tutto il suo valore.

Una registrazione di questo tipo ha necessariamente bisogno di attrezzature particolari, oltre che personale specializzato, di conseguenza i costi sono abbastanza alti, però otterrai sicuramente maggiori introiti dalla vendita e risparmierai molto tempo, visto che dopo non dovrai effettuare nessuna post-produzione.

Registrazione per la post-produzione video

L’altro tipo di registrazione a cui ho accennato è quella che permette di registrare separatamente i flussi video delle telecamere, i contenuti proiettati (slide, immagini, etc…), l’audio del relatore e in sala, per poi montare tutto in fase successiva.

Il vantaggio di utilizzare questo sistema è quello di poter personalizzare al massimo il risultato finale, sincronizzando in vari contenuti, inserendo titoli, effetti grafici, o altro, alla fine avrai tra le mani un video di alta qualità che potrai sempre modificare in ogni momento.

Il costo è sicuramente inferiore rispetto alla precedente soluzione, ma per far le cose per bene è sempre meglio affidarsi a cameraman qualificati, perché se il contenuto video da cui si parte non è buono non si possono fare miracoli in fase di post-produzione.

Se scegli questa soluzione devi fare attenzione ad alcuni aspetti, in primo luogo quando hai diverse fonti (audio, video) da montare la difficoltà maggiore è riuscire a sincronizzare perfettamente il tutto, ottenendo un video fluido e chiaro.

Stesso discorso vale se devi integrare le registrazioni video di diverse telecamere, se non hai dei punti di riferimento rischi di perderci giornate per cercare di sincronizzare alla perfezione tutto.

Ma se vuoi andare sul sicuro non devi mai bloccare la registrazione audio durante l’evento, e se è possibile anche le telecamere devono registrare in simultanea.

Se disgraziatamente dovessi spegnere una telecamera per poi riattivarla in seguito, segnati il momento preciso in cui l’hai spenta e riattivata, devi avere sempre una chiara cognizione del tempo.

All’inizio ho detto che esistono due modalità di registrazioni principali, in realtà non è del tutto vero, ve ne è una terza, si tratta di una soluzione ibrida vale a dire la possibilità di realizzare un evento in Live web streaming trasmettendolo in diretta tramite una telecamera, questa stessa telecamera potrebbe essere registrata per effettuare una post-produzione successiva, aggiungendo effetti, maschere ed altri elementi che arricchiranno il video.

La registrazione è uno degli aspetti più importanti quando si realizza una produzione video, come hai visto ci sono tanti elementi da considerare prima di fare qualsiasi scelta, il mio consiglio è quello di riflettere bene su cosa vuoi ottenere prima di prendere qualsiasi decisione, perché in questo caso una volta che si inizia non si torna più indietro.