26 Gen

Cosa vuol vedere un utente in un Live Streaming Video

Sappiamo già quanto sia importante la qualità di un video in streaming durante un evento. Siamo abituati a vedere film ad alta definizione pagando un abbonamento di pochi euro al mese. Un evento ha costi maggiori, che possono superare anche i 200 euro: la qualità delle immagini deve essere dunque alta.

Il servizio di live streaming video deve portare gli utenti dentro l’evento, fargli vivere un’esperienza simile a quella reale, come se fossero presenti all’evento stesso e non dietro uno schermo a casa.

Cosa vuole vedere un utente quando segue un evento in live streaming video? Una risposta semplicistica potrebbe essere: vuol vedere l’evento che ha pagato. Ma se analizzata a fondo, questa risposta non è così semplicistica come sembra.

L’esperienza dell’evento al centro del Live Streaming Video

Facciamo un esempio banale, il primo che salta in mente ma che rispecchia alla perfezione il rapporto fra evento reale ed evento in live streaming video.

Quando vediamo uno spettacolo alla TV, le immagini mostrate non si limitano al palcoscenico. Presentatore, attori, ballerini, vallette non sono gli unici personaggi che entrano in scena. In scena c’è il teatro, con tutto ciò che il teatro comporta.

Sarebbe semplice far vedere ai telespettatori soltanto il palcoscenico: basta posizionare una telecamera fissa al centro e il gioco è fatto. Ma sappiamo che non avviene questo, sappiamo che c’è una regia, che non si vede ma esiste. Lo leggiamo nei titoli di coda e nella colonna sonora iniziale.

Durante lo spettacolo vediamo altro, vediamo il pubblico in sala, lo sentiamo applaudire, vediamo l’intero ambiente teatrale.

Questo vuol vedere il telespettatore quando assiste a uno spettacolo in diretta TV.

Questo vuol vedere l’utente quando assiste a un evento in live streaming video.

L’importanza della regia e del coordinamento

È una questione di regia, dunque. Di telecamere posizionate in punti strategici, di obiettivi che spaziano nella sala dell’evento.

Non possiamo pretendere che l’attenzione degli utenti resti ben salda per tutta la durata degli eventi, che possono protrarsi anche per 8 ore. Vedere continuamente nel proprio schermo un relatore che parla per ore e ore rende l’evento monotono, non realistico, perfino controproducente.

 

regia-stravideo

 

È necessario creare una composizione che si avvicini alle esigenze degli utenti e alle caratteristiche dell’evento stesso. Regia e coordinamento giocano quindi un ruolo fondamentale per la riuscita e il successo di un evento in live streaming video.

Se il relatore, per esempio, sta mostrando delle slide ai partecipanti, non possiamo mostrare quelle slide inquadrandole semplicemente con una telecamera, perché la qualità non sarebbe ottimale.

Qualsiasi slide o elemento grafico usati dal relatore sono presi direttamente dal suo computer e mostrate nel video in live streaming ad alta definizione.

Nel seguente video possiamo vedere il relatore che parla al pubblico, poi la telecamera stacca e mostra dall’alto la sala, con i partecipanti seduti e in movimento. L’inquadratura torna sul relatore e successivamente mostra il pubblico dal basso.

 

Ora il relatore mostra delle slide ed ecco che entra in gioco la regia creando una composizione all’interno del video, mostrando all’utente a casa le immagini delle slide ad alta risoluzione, quindi chiare e leggibili, e sulla sinistra un piccolo riquadro che incornicia il nostro relatore.

Questa composizione, durante la proiezione di slide, fotografie o qualsiasi altro elemento grafico utile all’evento, rende il video più accattivante, ma soprattutto più funzionale all’utente che lo visiona da casa.

La regia riproduce l’evento in live streaming video proprio come la regia di un canale TV riproduce uno spettacolo per i telespettatori, ossia portandoli dentro l’evento.

Un video in live streaming di qualità migliora l’affidabilità della tua azienda o organizzazione agli occhi degli utenti e al prossimo evento ti permetterà di assicurarti come minimo gli stessi iscritti.

Condividi

Lascia un commento